Corrente pittorica scuola di Resina

Per Scuola di Resìna (o Repubblica di Portici, secondo l’ironica definizione di Domenico Morelli) si intende una corrente artistica italiana sviluppatasi sul tema del verismo, affine alla corrente dei macchiaioli. Il gruppo di pittori si riunivano presso Resina, località oggi inglobata nel comune di Ercolano (conosciuto anticamente come Resìna, da cui prende il nome la corrente) e a Portici, dal 1863 al 1867, cioè dall’arrivo a Napoli di Adriano Cecioni, fino alla partenza di Giuseppe De Nittis per Parigi.

Il programma della scuola fu dichiaratamente antiaccademico, orientato verso lo studio dal vero, l’immediatezza dell’impressione e affine a quello dei macchiaioli. Negli anni porticesi De Nittis eseguì una serie di paesaggi immersi in una luce limpida e tersa; lo stesso impianto che ritroviamo nelle opere di Marco De Gregorio, più indirizzate però verso la rappresentazione del paesaggio urbano. Oltre a Cecioni, De Nittis e De Gregorio, altri membri generalmente inclusi nel nucleo della scuola sono Federico Rossano, Nicola Palizzi e Antonino Leto.

Secondo Diego Martelli «[Cecioni] fatta lega con Marco De Gregorio, Giuseppe De Nittis e Federico Rossano, costituì con essi una camerata di radicali in arte, che nessuna autorità riconoscendo, disprezzando tutto quanto poteva procurar loro benessere, con le concessioni fatte alla moda, si deliziarono delle intime soddisfazioni che procura ai veri artisti, in comunione d’idee, la osservazione attenta della natura, il fantasticare quotidiano e continuo su tutti gli effetti e su tutte le forme dell’avvicendarsi continuo delle immagini della vita».

sul Mare Resina VIA ARTURO CONSIGLIO L'ora di ricreazione de gregorio Ragazzi egiziani La traversata La strada Paesaggio di Avellino composè la casa dei capitelli colorati

Corrente pittorica scuola di Resinaultima modifica: 2013-11-29T16:01:19+00:00da ninkonanko

3 comments for “Corrente pittorica scuola di Resina

  1. seo
    12 dicembre 2016 at 17:38

    Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin

  2. 13 dicembre 2016 at 20:17

    Pagamento do IPVA pode ser feito através de uma guia de arrecadação e paga em qualquer casa lotérica ou em bancos como Banco do Brasil, HSBC, Bradesco, Santander,
    Caixa, entre outras agências até a data de vencimento.

  3. 26 dicembre 2017 at 19:09

    You are so cool! I don’t think I have read through a single thing like that before.
    So good to find somebody with some original thoughts on this issue.
    Really.. thanks for starting this up. This site is something that’s needed on the web, someone with a little originality!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.