Gori la “BOMBA D’ACQUA”

images

Sembra uno scherzo, ma è tutto vero. Stanno  per essere recapitate bollette della Gori  con una richiesta di arretrati, frutto  di una rivalutazione del costo dei metri cubi degli anni che vanno dal 2003 al 2011. In pratica si chiede ai cittadini di pagare un prezzo sul consumo di acqua gia pagato in quei periodi; detta im maniera  piu ” maccheronica” è come se  aveste comprato un auto  pagandola in quel periodo 10.000€ e adesso vi dicono che costava 15.000€ e quindi avete ancora da pagare 5.000€. Con questo  giochetto la Gori tende a ripianare il suo buco di bilancio, che in partenza era di circa 138.000.000 € in parte  risanato dalla Regione Campania nella misura di 38.000.000 € circa, sfruttando le tasche del popolo per risanare i restanti 100 milioni. Ricordiamo, in caso qualcuno l’avesse dimenticato, che poco più di un anno fa il popolo italiano ha  votato con lo strumento del referendum per la deprivatizzazione del bene universale qual’è l’acqua, inoltre sul nostro territorio ci sono state delle raccolte firme proprio per il superamento della Gori ( firme dei cittadini Ercolanesi inascoltate da questa amministrazione). Ricordando questi  due precedenti ci chiediamo,  se il popolo è ancora sovrano e con il documento che  alleghiamo riusciamo a capire meglio  il silenzio  e l’assenso di questa amministrazione.Questa amministrazione il 12 ottobre del 2012 era presente all’incontro con la gori dove  fu stabilita la strategia di recupero di queste somme. Tutto questo  a meno di un anno dalle prossime amministrative, pensando alle scelte scellerate fatte fino ad ora, ci chiediamo con quale faccia si ripresentino gli stessi protagonisti di questa ma anche di tante altre amministrazioni

                                                             Delibera GORI ERCOLANO Pdf

Gori la “BOMBA D’ACQUA”ultima modifica: 2014-10-21T23:17:20+02:00da ninkonanko
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.